Metodi di calcolo

I giorni fertili rappresentano, per una donna, un periodo molto importante: ogni mese, con l’ovulazione, ha inizio quel picco di fertilità che per molte donne è considerato un vero e proprio evento, mentre per altre è un momento in cui prestare maggiore attenzione ai rapporti sessuali, naturalmente molto di più se non protetti.

Durante il periodo fertile, una donna in condizioni fisiche e psicologiche normali, ha molte più probabilità di rimanere incinta, a fronte di rapporti sessuali mirati e soprattutto non protetti, rispetto a qualunque altro periodo del mese: ciò avviene tendenzialmente intorno al quattordicesimo giorno dall’inizio del ciclo mestruale, ovvero quando ha luogo la cosiddetta “ovulazione”.

L’ovulazione rappresenta quindi un momento importante nel ciclo di una donna, perché è proprio con essa che si verifica il rilascio della cellula uovo dal follicolo ovarico: in questo momento, che molte donne riescono a comprendere perfettamente, la donna è considerata fertile e la cellula uovo è pronta per essere fecondata. Durante l’ovulazione, che ha una durata abbastanza variabile, se i rapporti sessuali sono intensivi e non protetti, c’è una maggiore probabilità di rimanere incinta.

Queste considerazioni sono importanti e meritano attenzione sia da parte di quelle donne che attendono con ansia il momento dell’ovulazione per diventare madri, sia da parte di quelle donne che, invece, non vogliono avere figli.

Si evince, da queste considerazioni, un fattore molto importante: il calcolo dell’ovulazione è fondamentale sia per evitare gravidanze indesiderate, sia per tenere sotto controllo il proprio ciclo mestruale e per conoscere meglio il suo funzionamento e le reazioni del proprio corpo, sia per ricercare una gravidanza.

Volendo però sottolineare che la semplice astensione dal sesso durante il periodo fertile non è un buon metodo anticoncezionale – abbiamo, infatti, detto, che ogni donna è a sé e quindi non è detto che non si rimanga incinte in altri momenti della propria vita e del proprio ciclo – bisogna comunque dare credito ai cambiamenti del proprio corpo durante l’ovulazione, perché questi aiutano moltissimo a conoscere le proprie reazioni ed il funzionamento del proprio corpo.

I metodi di calcolo dei giorni fertili sono alquanto variabili: generalmente, il calcolo ha inizio tra l’inizio della seconda e la fine della terza settimana a partire dal primo giorno di mestruazione. Al quattordicesimo giorno, pertanto, dovremmo avere l’ovulazione: questo significa che nei prossimi due giorni a partire dall’ovulazione, vi sono maggiori probabilità di rimanere incinte.

Tuttavia, poiché il nostro corpo non è una macchina, è d’obbligo l’utilizzo del condizionale, perché non è detto che l’ovulazione avvenga sempre al 14esimo giorno dall’inizio del ciclo: infatti, come è noto, sono poche le donne che hanno un ciclo di 28 giorni e molte di più sono le donne che affrontano cicli sballati.

 

Pubblicato in Giorni Fertili